A L O E

Lo sapevate che esistono ben 250 varietà di Aloe?
Ebbene sì! Ma solo 4 di queste hanno fatto la storia.

L'Aloe Vera, o Barbadensis Miller, è originaria dell'Africa centro-meridionale, però a oggi predilige il clima caldo-umido dell'America centrale e prospera nell'area caraibica, specialmente nelle isole Barbados.
La pianta si sviluppa in un unico ceppo, con foglie carnose e succulente, di un colore verde chiaro chiazzato che con il trascorrere del tempo si spegne e desatura, andando a virare verso il grigio. Raggiunge la maturità dopo 4 anni, passato questo periodo di tempo, infatti, si possono recidere le sue foglie e lavorarle. Le foglie della varietà Barbadensis Miller sono iper ricche di gel rispetto alla parte esterna, verde e coriacea, pensate che ogni foglia può pesare da 1 a 2 chilogrammi! Nonostante non sia la varietà con la maggiore concentrazione di attivi, l'Aloe vera è sicuramente la più lavorata del mondo, poiché la carnosità delle sue foglie permette di estrarre il filetto agevolmente.

L'Aloe Arborescens Miller, originaria dell'Africa centro-meridionale, oggi è diffusa anche in RUssia, Giappone e in generale nel continente asiatico. Non si sviluppa in un unico ceppo, ma su un tronco centrale legnoso, con foglie filiformi e sottili, con una cuticola esterna più spessa ed è proprio grazie a questa caratteristica che la pianta riesce a sopravvivere a climi più rigidi. Ogni foglia può pesare dai 10 ai 100 grammi.  La sua grande concentrazione di attivi non basta a giustificare i costi della lavorazione industriale, resa difficoltosa dalla bassa resa delle foglie rispetto al gel estratto.

Aloe Chinensis probabilmente trova le sue origini nella parte settentrionale dell'Africa, ma la sua diffusione si è estesa a tutto il mondo. La sua grande similitudine con l'Aloe vera ha convinto gli esperti ad associare le due varietà. Lo scarso sviluppo morfologico dell'Aloe Chinensis rende questa pianta una versione in miniatura, ricca di arrivi perché concentrata, dell'Aloe vera.

Aloe Ferox, originaria del Sudafrica, anche l'Aloe Ferox è ricca di vitamine, minerali e aminoacidi essenziali. Rispetto alla "sorella" più comune, l'Aloe vera, questa varietà ha una maggiore concentrazione di calcio e ferro. La pianta si sviluppa attorno a un unico tronco che può arrivare a raggiungere i 5 metri di altezza ed è facilmente riconoscibile rispetto agli altri tipi di Aloe poiché in primavera produce dei bellissimi fiori arancioni.

L’Aloe Vera è una delle piante più conosciute al mondo per le sue proprietà depurative e antiossidanti. Noi stessi ne abbiamo parlato ampiamente in diversi articoli come “La pianta di Aloe Vera: la sua storia e i suoi utilizzi” e “Aloe: una famiglia di piante molto speciale”.

In commercio esistono molti prodotti a base di Aloe Vera: dagli integratori, alle creme fino a succhi. Il succo, ovvero una bevanda a base di gel di Aloe Vera spremuto a freddo, è sicuramente la formula più efficace se parliamo di depurazione. Si consiglia di assumere il puro succo di Aloe Vera al mattino e prima dei pasti per rinforzarne gli effetti benefici sull’organismo.

Il puro succo di Aloe Vera è ricavato dalla centrifugazione di tutta la foglia da cui poi viene estratta chimicamente l’aloina. L’aloina è il principio attivo con effetto lassativo che si trova nella scorza delle foglie di Aloe. L’aloina non è presente invece nella parte interna della foglia, ovvero dove si trova il gel. L’aloina è un vero proprio lassativo naturale se assunto ad alto dosaggio e un tonico per l’intestino se preso a bassi dosaggi. Solitamente nei succhi d’Aloe Vera questo principio viene estratto e diminuito proprio per eliminare l’effetto lassativo.

Ma quali sono i benefici che l'Aloe vera apporta al nostro organismo? Perché berla? Quali proprietà ha?

L’Aloe Vera è in grado di stimolare l’attività epatica e depurativa dell’organismo. Influisce positivamente sulla diuresi aiutando i reni a espellere i liquidi in eccesso. E' un antinvecchiamento naturale, infatti in qualità di antiossidante, l’Aloe Vera riduce l’effetto dei radicali liberi e rallenta l’invecchiamento delle cellule dell’organismo. Per ottenere effettivi visibili occorre assumere almeno 50ml di succo di Aloe Vera ogni giorno e scegliere anche prodotti dermocosmetici a base di questa pianta. E' un Antibatterico, grazie alla presenza di sostanze specifiche, come l’aloina e l’acido aloetico, l’Aloe Vera, se assunta tutti i giorni, crea un ambiente sfavorevole agli attacchi esterni. E' Immunostimolante, grazie ai suoi principi attivi che aiutano a rinforzare le difese immunitarie. Riduce le infiammazioni, soprattutto del tessuto muscolare e delle articolazioni. Depura e disintossica: il suo mix di componenti eliminano le scorie e le sostanze dannose del corpo. E' un cicatrizzante naturale, agendo sia internamente, come in caso di ulcere, sia esternamente in caso di ustioni in qualità di lenitivo e rinfrescante, oltre ad aiutare a rigenerare il tessuto epiteliare. Aiuta la digestione e l’attività intestinale, soprattutto in caso di intestino pigro e problemi di stomaco. Contribuisce a normalizzare la flora batterica intestinale, migliora l’attività del colon e regola il pH dello stomaco.

Quanta berne?
E' raccomandato di attenersi sempre alla dose consigliata, così da evitare di incappare in effetti collaterali poco graditi.  Detto questo, l'Aloe vera può essere assunta fino a 3 volte al giorno: a stomaco vuoto al mattino e mezz'ora prima di pranzo e cena. La dose consigliata va da un minimo di 20 ml (1 misurino) a un massimo di 60 ml giornalieri. L'aloe vera da bere può essere assunta a cicli di 2 o 3 settimane o per alcuni mesi!

Cosa aspettate a depurarvi? ;)

 

tutte le novità su erboo.it aloe
Lascia un Commento
Iscriviti & ottieni 5% di sconto aggiuntivo sul tuo primo acquisto!

Erboo Feedaty 4.7 / 5 - 33 feedbacks

Iscriviti & ottieni 5% di sconto aggiuntivo sul tuo primo acquisto!

Coupon: